UNIFE
e RICERCA

Image Image

Nel futuro da oltre 600 anni

L'Università di Ferrara è uno degli Atenei più antichi d'Italia: venne fondata nel 1391 dal marchese Alberto d'Este, su concessione di papa Bonifacio IX. I primi corsi inaugurati furono Arti, Teologia e Giurisprudenza, in cui insegnarono sin dall'inizio docenti di chiara fama, come Bartolomeo Saliceto, principe dei giuristi, e Guarino Guarini da Verona. L’Ateneo conta nel tempo anche illustri allievi: in età rinascimentale l’umanista Enea Silvio Piccolomini, futuro papa Pio II, e i grandi scienziati Niccolò Copernico e Paracelso. All’Università di Ferrara, nel 1797, venne istituita la prima cattedra mondiale di Diritto Costituzionale.

Tutt’oggi l’Ateneo continua ad educare e formare le menti di oltre 20mila studenti and 300 dottorandi di ricerca per anno nell’ambito di un programma con 65 corsi di laurea, 14 indirizzi di dottorato, e 11 percorsi postlaurea sulle diverse discipline. L’Ateneo ha oltre un migliaio di accordi internazionali per ricerca, didattica e doppi titoli. Il campus universitario include 12 dipartimenti e oltre 50 centri.

Scelte e interpreti nei secoli raccontano le principali vocazioni di Unife: l’approccio innovativo, lo sviluppo di ricerche di frontiera, la formazione di persone preparate, consapevoli, aperte al mondo. La tradizione di ricerca presso l’Università di Ferrara è sempre attuale, come testimoniato dai riconoscimenti internazionali, i finanziamenti da bandi di ricerca competitivi e i ruoli di prestigio presso istituzioni internazionali ottenuti dai ricercatori dell’Ateneo.

La sfida del crowdfunding: la ricerca è di tutti

Innovazione, attenzione alle persone, sostegno allo sviluppo scientifico e volontà di condivisione sono gli stessi valori costruiti nel tempo da Unife, che oggi si declinano anche nella nuova attività di crowdfunding per la ricerca. Si tratta di uno strumento di finanziamento di progetti in ambito produttivo, sociale e culturale, attraverso la raccolta di fondi; sempre più diffuso anche in Italia ma con limitate esperienze in ambito universitario. 
Con il crowdfunding potremo garantire sostegno finanziario alle idee di specifici gruppi di ricercatori, valorizzare i risultati della ricerca, trasferirne la conoscenza dall’ambito accademico alla società nel suo insieme, costruire legami partecipativi tra Università, territorio, realtà produttive, infine far “entrare” la cittadinanza nei laboratori d’Ateneo creando concreta condivisione tra comunità civile e comunità scientifica.
Unife ha oltre 20.000 studenti e oltre 2000 ricercatori. Ora anche tu, con un piccolo contributo, puoi essere protagonista dell’innovazione scientifica.

Image

Progetti aperti

ATASSIA SPINOCEREBELLARE DI TIPO II: RIPARIAMO LE CELLULE MALATE

Dal laboratorio di biologia molecolare di Unife un nuovo approccio terapeutico per i malati di una letale malattia neurodegenerativa. Non più medicine palliative, ma una guida endogena per riparare le parti sbagliate del DNA.

INFO E DONAZIONI
Image

NEXT PROJECT (dicembre 2019) - BEVIAMO SICURI: LA FISICA AL SERVIZIO DELLA DECONTAMINAZIONE DELLE ACQUE
La lotta all’inquinamento è nella società di oggi una priorità assoluta. Questo progetto interdipartimentale che coinvolge fisici e chimici punterà alla eliminazione dall’acqua sorgente di nuove forme di inquinanti come droghe e antibiotici, attraverso processi naturali: cariche elettriche realizzate tramite energia solare.